THE YELLOW ONE

Il rider e pittore insoddisfatto Koča, con la consegna non programmata di un mazzo di fiori in occasione del compleanno dell’insegnante d’arte Sara, e del suo primo amore dalla scuola media, si trova ad affrontare la consapevolezza che la vita non si ferma per le persone alla soglia dei trent’anni.

Regia di Itana Vukosavljević

HO VINTO IO 

Venezia, anno 1998. Tobia è un ragazzo Toscano, viene preso di mira per la sua innocenza e fragilità da tre studenti romani fuori sede residenti nel Veneto, dai quali subisce violenze fisiche da svariati anni. Tobia è paralizzato, la sua quotidianità è occupata da preoccupazioni. Ho vinto io è una storia di insicurezze, paure, amori, rivincite e tanto altro, che con qualche piccolo spiraglio di fredda comicità qua e la’ vuole portare alla luce il vero problema del bullismo e delle violenze in generale, sia fisiche che psicologiche, che chiunque potrebbe subire da persone esterne, ma sempre più spesso anche da quelle più vicine e strette intorno a noi.

Regia di Filippo Ardenti 

LISIANTHUS

Teo e sua nonna Alda iniziano ad accettare ordini online per risollevare gli affari del loro negozio di fiori. Quando però si troveranno a gestire la corrispondenza di due innamorati, Teo si sentirà profondamente coinvolto nel destino della loro storia d’amore.

Regia di Michele Cardano e Francesco Bolognesi

L’INDICE 

I due ladri Giò e Franco, dopo aver rubato il dipinto: “l’Indice”, attendono nascosti insieme a Gualtiero, nipote del mandante del furto, l’arrivo di un collega incaricato di recuperare la merce rubata. Durante l’attesa, il ragazzo scopre che i due ladri vogliono scambiare il quadro originale con un falso.

Regia di Andrea Stocchi e Luca Menconi 

RH 

Un responsabile delle risorse umane sta intervistando un dipendente. Almeno, questo è quello che pensa.

Regia di Jan Caplin 

GRAND HOTEL

Intorno ad un tavolo Luciano, novantenne, racconta alla sua famiglia la vacanza appena trascorsa al Grand Hotel. Il ristorante raffinato, una palestra futuristica, spettacoli serali… e il rapporto speciale con Maximilian, il direttore, che l’ultimo giorno si offre di accompagnarlo a casa. Un viaggio di ritorno durante il quale cambiano le prospettive… Un viaggio che parla di di poesia, di fantasia e immaginazione.

Regia di Alberto De Grandis 

GONG!

Luigi ed Elsa sono una coppia di sessantenni dallo stile “radical chic”, che dividono il loro tempo tra il lavoro – Luigi come psichiatra ed Elsa come architetto – e gli eventi sociali, ai quali raramente mancano. Ogni sera Elsa torna a casa con due biglietti per uno spettacolo teatrale d’avanguardia, ma Luigi si rifiuta di presenziare.

Regia di Giovanni Battista Origo